Ciclabile Val Venosta Resia-Spondigna - Viaggiare in Pullman - Autonoleggio Losio - Vous Allez Viaggi

Logo Viaggiare in Pullman
Vai ai contenuti

Ciclabile Val Venosta Resia-Spondigna

Viaggi in giornata
La pista ciclabile della Val Venosta è una fra le più belle piste ciclabili dell'Alto Adige. Il percorso è quasi completamente asfaltato e munito di segnaletica. La pista ciclabile si sviluppa in parte su strade a basso regime di traffico e il dislivello in discesa (circa 600 m) favorirà la passeggiata.

Ciclabile della Valvenosta

da Resia a Spondigna

29 agosto 2021

Quota individuale di partecipazione   € 85,00
Quota bambini uso seggiolino davanti/dietro € 30,00

Considerata l'emergenza sanitaria COVID-19
alcuni eventi previsti nei programmi potrebbero subire variazioni o non essere confermati.

Partenza in pullman G.T.L in direzione Brennero con sosta lungo il percorso.
Usciti dall’autostrada a Bolzano si prosegue per l’idilliaca Val Venosta fino a giungere a Resia, in prossimità del confine con l’Austria.
Arrivo a Resia e ritiro delle biciclette.
Si potrà ammirare il lago di Resia, bacino artificiale, dal quale emerge dalle acque il campanile trecentesco del vecchio paese. Attorno al Campanile sommerso nel Lago è stata girata la serie drammatica Netflix  “Curon”.
Pranzo libero.
Lungo il percorso, attraverso un reticolo di prati e campi di cereali a mille metri di altitudine, un paesaggio unico in tutto l’arco alpino grazie al microclima fresco ed arido, raggiungeremo Malles e poi Glorenza: uno dei Borghi più belli d’Italia, chiusa da una cinta muraria ancora intatta e munita di sette torri a seguire Sluderno con la bella vista sul Castel Coira costruzione medievale che raccoglie la più grande armeria privata europea.
Arriveremo poi a Spondigna per la riconsegna delle biciclette presso la stazione ferroviaria dove troveremo il pullman e, dopo una piccola pausa, inizieremo il viaggio di rientro con arrivo previsto in serata nei luoghi di partenza.



Partenze da:

  • 5:20 CREMONA*  distributore Keropetrol, via Mantova 145
  • 6:00 LENO piazza C. Battisti
  • 6:15 GHEDI  piazza Roma
  • 6:40 BRESCIA parcheggio casello autostradale Brescia Centro
  • 7:00 DESENZANO parcheggio casello autostradale
  • 7:15 PESCHIERA D/G parcheggio casello autostradale

Nota: gli orari saranno riconfermati prima del viaggio.
* Minimo 4 partecipanti


Ciclabile Val Venosta
La quota comprende:

  • Viaggio a/r in pullman G.T.L.
  • Noleggio biciclette (City Bike City Bike da Resia a Spondigna)
  • Recupero biciclette a Spondigna
  • Accompagnatore
  • Assicurazione personale medico-bagaglio
  • Assistenza del personale Viaggiare in Pullman;

La quota non comprende:
  • Ingressi vari eventuali, pranzo, extra personali e tutto quanto non menzionato nella voce "la quota comprende"

Note:
  • Garantiamo sicurezza e professionalità
  • I mezzi sono dotati di GEL IGIENIZZANTE e TERMOMETRO infrarossi
  • Durante il servizio è prevista l'areazione dell'ambiente durante le soste
  • L'assegnazione dei posti garantisce il distanziamento sul mezzo
  • È obbligatorio l'uso della mascherina per tutti i passeggeri
Il Lago di Resia è una delle attrazioni culturali più apprezzate della Val Venosta, anche grazie all’incredibile effetto che provoca il campanile di Curon, spuntando solitario tra le acque. In questa zona un tempo si trovavano tre laghi: il lago di Resia, il lago di Curon e il lago di San Valentino alla Muta. Nel 1950 fu realizzata una diga che unì i primi due laghi, ottenendo il lago più grande della regione. Glorenza è situata a 907 metri di altitudine, nel cuore della Val Venosta. Si caratterizza per le mura medievali perfettamente conservate ed è la città più piccola dell’Alto Adige. Sovrastata dal colle di Tarces, Glorenza fa parte dei borghi più belli d’Italia.  Questa pittoresca cittadina medievale è abbracciata da mura che la proteggono e creano un’atmosfera suggestiva. Nel centro di Glorenza troverete i portici, costellati da numerose dimore di grande valore artistico, arricchite dai tipici Erker e decorate con affreschi. Meritano una visita il Municipio, utilizzato come residenza nobiliare nel 1600, la torre Flurin che ospitò il carcere dal 1825 al 1931, la Porta di Tubre, la Torre Kolben, la chiesa dell’ospedale, la chiesa di San Pancrazio e la chiesa di San Giacomo al Maso Söles, una costruzione tardogotica incastonata tra i campi coltivati.

Torna ai contenuti